« Luglio 2009 | Main | Ottobre 2009 »

18.09.09

Cl@ssi 2.0 2009-10 alla S.M.S. G.B. Piranesi di Roma

Montecatini 086.jpg

classi_2_0.jpg

Montecatini 081.jpg


Libro di testo elettronico, lavagna interattiva multimediale (Lim) e una forte sperimentazione condotta nelle Cl@ssi 2.0. Sono le direttrici di quest'anno scolastico per accelerare il passaggio della scuola verso un utilizzo più diffuso delle tecnologie dell'informazione della comunicazione.

Seguirà il trasferimento di contenuti dei libri di testo, dal cartaceo al digitale, che comunque dovrà essere compiuto obbligatoriamente per legge entro il 2011. Le Lim sono state individuate dal ministero dell'Istruzione nel piano d'intervento «La scuola digitale» (analogamente a molti altri Paesi), come la tecnologia chiave per impostare una didattica collaborativa che coinvolge molto più attivamente gli studenti e ristruttura profondamente il lavoro di insegnamento in classe.

Scomparsa la tavola di ardesia, gli oggetti (testi, immagini, link eccetera) proiettati sullo schermo della classe diventano disponibili all'interazione di studenti e docenti. Il ministero dell'Istruzione, supportato dall'Agenzia per lo sviluppo scolastico (ex Indire), ha avviato una prima fase, iniziata nel gennaio 2009, che ha visto più di 11mila richieste di assegnazione di Lim e 40mila insegnanti che hanno deciso di partecipare alla formazione per poterle utilizzare. Il piano prevede che, nel corso di questo anno scolastico (2009-2010), 16mila lavagne saranno installate nelle classi della scuola di primo grado e che 25mila insegnanti inizino un percorso di formazione da settembre, raggiungendo in questo modo un bacino di oltre 350mila studenti.

Una spinta sulla via della sperimentazione dovrebbe venire da Cl@ssi 2.0: un progetto rivolto a 156 istituzioni scolastiche della scuola secondaria di primo grado, su 2300 richieste, che prevede di dotare una classe prima di una completa attrezzatura tecnologica (30mila euro di tecnologia per ogni classe). «L'intento dell'iniziativa – recita il bando di concorso per l'individuazione delle classi coinvolte nella sperimentazione che si è svolto prima dell'estate – è quello di realizzare ambienti di apprendimento adatti a un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie nella quotidianità scolastica, al fine di verificare, in un triennio, come e quanto l'impatto possa intervenire nei processi formativi in un'epoca di trasformazioni dei linguaggi della comunicazione e della diffusione dei saperi». Il progetto avrà il supporto di diciotto università, una per regione.

Da così:

banchi.jpg


a così:

classe.jpg


Le cl@ssi che in Italia sperimenteranno il processo di innovazione sono 156, 12 nel Lazio e 4 a Roma.
La S.M.S. G.B. Piranesi , referente la Prof.ssa M.R.Mazzola, è stata selezionata per la sperimentazione cl@ssi 2.0, con la partecipazione della classe 1A. IL gruppo di lavoro sarà composto dai docenti del Consiglio di Classe, dal Prof. Roberto Maragliano dell'Università Roma 3, dall'USR, dai Nuclei Territoriali, dal MIUR e dall'Agenzia nazionale ANSAS.

La Scuola, inoltre, nel piano del progetto Scuola Digitale ha avuto l'assegnazione di 4 LIM.

classi_2_0.jpg

mariarosa.mazzola@istruzione.it

Il rientro a scuola

rentree%20scolaire.jpg

Buon rientro a scuola!!!

250809.jpg

acartable.gif

inscription_897.jpg

16.09.09

Bentornati a Scuola! Buon Anno scolastico a tutti!


Per cominciare ascoltate e guardate l'alchimia della musica di Bach!!
Poi ne parliamo in classe